venerdì 6 maggio 2016

Il vicario del Papa a ‘Soul’: “Famiglie immigrati ? Risposta nostre strutture generosa ma no accoglienza alla rinfusa” -  “Mi piacerebbe che a Roma scomparissero i campi rom, ma non per emarginarli ulteriormente, ma perché queste persone che ormai vivono a Roma da generazioni non fossero ghettizzate in questi campi dove le istituzioni in qualche modo li aiutano, ma dove l’inserimento sociale stenta anzi non avviene”. Lo ha detto il vicario del Papa per la diocesi di Roma, il cardinale Agostino Vallini, a Soul, il programma-intervista di Tv2000 condotto da Monica Mondo in onda domenica 8 maggio 2016 alle 12.45 e alle 20.30.
Listín Diario
El rey de España, Felipe VI, regaló hoy al papa Francisco una edición facsímil de los autógrafos del escritor Miguel de Cervantes Saavedra, con motivo del cuarto centenario de su muerte. El rey de España pudo hacer entrega a Jorge Bergoglio de este obsequio durante los saludos que tuvieron lugar tras la ceremonia celebrada en el Vaticano, en la que el papa Francisco recibió el premio Carlomagno, galardón que le reconoce como "voz de la conciencia" de Europa y por su "mensaje de esperanza y coraje". (...)
(a cura Redazione "Il sismografo")
(LB) Oggi, nella sua allocuzione nel corso della cerimonia per la consegna del "Premio Carlo Magno", il Papa ha salutato i presenti: vertice Unione Europea, alcuni sovrani, Presidenti e Primi Ministri, ambasciatori accreditati presso la Sede Apostolica, con un discorso di poco più di 14mila parole, ben articolato, corposo e articolato. Nel testo vi sono sei domande che invitano a riflettere seriamente. Ecco le domande del Papa all'Europa:
Agência Ecclesia
O Papa recebeu hoje no Vaticano o prémio internacional ‘Carlos Magno’ 2016 e apresentou no seu discurso de agradecimento o “sonho” de um “novo humanismo” europeu. “Sonho com uma Europa jovem, capaz de ainda ser mãe: uma mãe que tenha vida, porque respeita a vida e dá esperanças de vida. Sonho com uma Europa que cuida das crianças, que socorre como um irmão o pobre e quem chega à procura de acolhimento, porque já não tem nada e pede abrigo”, disse Francisco, após ser distinguido pela cidade alemã de Aachen. (...)
Vaticano
Turkson: visti regolari e sostegno all’imprenditoria in Africa
SIR
(Patrizia Caiffa) Intervista al cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, presidente del Pontificio Consiglio della giustizia e della pace, su lavoro, sviluppo e migrazioni. Le sue proposte per scoraggiare i viaggi della speranza nel Mediterraneo ed evitare altre tragedie del mare: visti regolari d'ingresso e sostegno all'iniziativa imprenditoriale degli africani(...)
Turchia
Premio europeo per la chiesa armena di Diyarbakir, confiscata dal governo
Fides
La chiesa armena apostolica di san Giragos (San Ciriaco) a Diyarbakır è stata premiata per i suoi recenti restauri dall'Unione Europea, ma la cerimonia di premiazione e la posa della placca commemorativa del premio non potranno essere realizzate presso il luogo di culto, che da marzo è stato confiscato dalle autorità militari turche per motivi di sicurezza, insieme ad altre chiese del centro storico della città.  (...)
Vaticano
Il Papa: “Sogno un’Europa in cui essere migrante non sia delitto”
Vatican Insider
(Andrea Tornielli) Il discorso di Francesco alla cerimonia di conferimento del premio Carlo Magno: «L’identità europea è sempre stata dinamica e multiculturale». L’auspicio di un continente «dove sposarsi e avere figli sia una responsabilità, non un problema per la mancanza di lavoro». La «cultura del dialogo» va insegnata a scuola. Le citazioni dei fondatori Schumann, Adenauer e De Gasperi (...)
Norvegia
Norvegia: registri dei fedeli e finanziamenti pubblici. Diocesi cattolica di Oslo ammette errore e fa ricorso
SIR
Riconosciamo che la diocesi per un tempo limitato ha usato un metodo riprovevole per la registrazione dei cattolici, purtroppo a scapito degli individui e delle autorità di vigilanza. Ce ne siamo rammaricati e ce ne rammarichiamo, ma siamo riusciti a rimettere in regola (...)
Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Consegna del "Premio Carlo Magno" al Santo Padre
L'allocuzione di Papa Francesco: "La creatività, l’ingegno, la capacità di rialzarsi e di uscire dai propri limiti appartengono all’anima dell’Europa"
- Integrare - Dialogare - Generare
- "Sogno un’Europa giovane, capace di essere ancora madre: una madre che abbia vita, perché rispetta la vita e offre speranze di vita"(...) "E’ necessario “fare memoria”, prendere un po’ di distanza dal presente per ascoltare la voce dei nostri antenati"

Alle ore 12 di oggi, nella Sala Regia del Palazzo Apostolico Vaticano viene conferito a Sua Santità Papa Francesco il Premio Internazionale Carlo Magno 2016. Alla presenza di numerose autorità, la cerimonia è introdotta dal discorso del Sindaco di Aachen, Sig. Marcel Philipp. Quindi il Presidente del Comitato direttivo dell’Associazione per l’assegnazione del Premio Internazionale Carlo Magno di Aquisgrana – Per l’Unità dell’Europa, Sig. Jürgen Linden dà lettura dell’attestato del Premio che recita: “Il 6 maggio 2016, in Vaticano (Roma), a Sua Santità Papa Francesco è stato conferito il Premio Internazionale Carlo Magno di Aquisgrana in tributo al Suo straordinario impegno a favore della pace, della comprensione e della misericordia in una società europea di valori” e insieme al Sindaco di Aachen consegna il Premio al Papa. La cerimonia prosegue con gli interventi del Presidente del Parlamento europeo, On.le Martin Schulz, del Presidente della Commissione europea, On.le Jean-Claude Junker e del Presidente del Consiglio europeo, On.le Donald Tusk. Infine Papa Francesco pronuncia il discorso che riportiamo di seguito:
Gerusalemme
Auguri di Pasqua agli armeni: le Chiese fanno memoria del genocidio
LPJ
Il 4 maggio 2016 vescovi e sacerdoti di diverse Chiese di Gerusalemme hanno visitato il Patriarcato armeno e hanno rivolto gli auguri di Pasqua al Patriarca e alla sua comunità. La delegazione, guidata dal Patriarca latino di Gerusalemme, mons. Fouad Twal, ha visto i principali capi delle Chiese di Gerusalemme (...)
Libano
I Vescovi maroniti: il Libano sembra una nave senza timone
Fides
Il mondo arabo è minacciato nella sua stessa esistenza da "identità assassine", e le crisi e le guerre che sconvolgono l'intera regione hanno le loro radici profonde nelle “contrapposizioni regionali” e nelle “politiche internazionali". Così i Vescovi maroniti, riuniti nella sede patriarcale di Bkerkè  (...)
Vaticano
Francesco e la cura della memoria. Guardare al passato per vincere le sfide del futuro
(a cura redazioen "Il sismografo")
 
(Francesco Gagliano) «Che cosa ti è successo, Europa umanistica, paladina dei diritti dell’uomo, della democrazia e della libertà? Che cosa ti è successo, Europa terra di poeti, filosofi, artisti, musicisti, letterati? Che cosa ti è successo, Europa madre di popoli e nazioni, madre di grandi uomini e donne che hanno saputo difendere e dare la vita per la dignità dei loro fratelli?» 
Questi interrogativi, posti dal pontefice a chi gli ha conferito il premio Carlo Magno, sono quelli che potrebbe fare un uomo che si premura di conoscere cosa turba, cosa è accaduto ad una persona cara, importante.
Russia
Russian Orthodox Patriarch declares worldwide ‘holy war’ on terrorism
RT
The head of the Russian Orthodox Church has called the fight against terrorism a “holy war” and urged international unity and an abandoning of double standards to defeat this global evil. “Today, when our warriors take part in combat operations in the Middle East, we know that this is not an aggression, occupation or an attempt to impose some ideology on other people, this has nothing to do with supporting certain governments,” Patriarch Kirill said (...)
Siria
Vescovo siriano: l’attacco al campo profughi di Idlib è anomalo. Ad Aleppo “violenza cieca”
AsiaNews
Mons. Abou Khazen invita alla cautela sull’attacco al centro per rifugiati al confine turco, in cui sono morte 28 persone. Ad Aleppo la gente “vive nel terrore”, in molti “hanno ripreso a scappare”. La tregua “infranta migliaia di volte”, si profila una “catastrofe umanitaria”. Caritas Siria lancia una campagna di raccolta sangue per i feriti di Aleppo. Stasera a Damasco si prega per la pace.(...)
Paraguay
Vescovi Paraguay: le manifestazioni studentesche chiedono ascolto e dialogo
SIR
I vescovi del Paraguay, riuniti in questi giorni nella propria assemblea plenaria, hanno emesso un comunicato a proposito delle proteste degli studenti che in questi giorni si stanno svolgendo nel Paese. Alle manifestazioni hanno aderito anche alcuni istituti cattolici, come i collegi salesiani. (...)
Argentina
El Papa donó una camioneta a la comunidad parroquial de Campo Gallo
AICA
El papa Francisco donó una camioneta a la comunidad de la parroquia Virgen del Carmen, de la localidad santiagueña de Campo Gallo, a cargo del sacerdote porteño Joaquín Ariel Giangreco, enclavada en la diócesis de Añatuya, una de las más pobres del país. “El Papa sabía la necesidad que teníamos como comunidad,  (...)
Crux
(Inés San Martín) On August 28, 1963, Martin Luther King Jr. delivered a speech that became a defining moment in the American Civil Rights movement, laying out his dream for a racially reconciled nation. On Friday, Pope Francis delivered his own “I have a dream” address, in this case dedicated to Europe, calling the continent to undergo a “memory transfusion” to avoid the mistakes of the past and to pursue a future based on economic justice, openness to newcomers, respect for life in all its stages, and dialogue  (...)
Italia
La Cassazione conferma: archiviata l’inchiesta sul rapimento Orlandi
Vatican Insider
Vaticano
Il discorso del «sogno», come Martin Luther King
Il Sole 24 Ore
(Carlo Marroni) Il grande discorso del “sogno”. Il Papa – come già fece Martin Luther King – trasforma le esigenze politiche in urgenze umanistiche. E lo fa sull'Europa, lui che è figlio del continente latino-americano, succeduto sulla Cattedra di Pietro dopo due grandi europei, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI; (...)
Famiglia Cristiana
(Alberto Bobbio) Bergoglio come Martin Luther King. Il Papa detta una nuova agenda a Bruxelles. Persone e non denaro, popoli e non lobby, insieme per una Patria comune. Tanti applausi: ma chi lo seguirà? Tutti in piedi ad applaudirlo. Ma avranno capito bene? E poi: che faranno adesso? Papa Francesco riceve il Premio Carlo Magno e pronuncia un discorso perfetto che sbaraglia  l'insipienza europea e inchioda l'Unione alle sue responsabilità, proprio quell'Europa che, citando Konrad Adenauer, sta peccando di «fuga dalla responsabilità». È severissimo e dice alla fine: «Sogno un’Europa di cui non si possa dire che il suo impegno per i diritti umani è stato la sua ultima utopia». Il sogno di Bergoglio spalmato in faccia ai vertici dell'Ue è esigente. (...)
Colombia
“Le famiglie stanno fuggendo per la violenza” denuncia il Vescovo di Tibù
Fides
Le famiglie contadine fuggono per l'aumento degli omicidi, per la presenza di gruppi armati che minacciano e taglieggiano la popolazione, ha denunciato il Vescovo della diocesi colombiana di Tibù, Sua Ecc. Mons. Omar Alberto Sanchez, incontrando alcuni giornalisti locali. (...)
Vaticano
Le ragioni dell’assegnazione del riconoscimento al Pontefice nelle parole del borgomastro di Aquisgrana. Per un’unità senza muri
L'Osservatore Romano
L’Europa oggi più che mai «ha bisogno di voci di monito» come quella del Papa e proprio «per il vigore e la chiarezza con cui si fa carico di questo compito» il borgomastro di Aquisgrana, Marcel Philipp, ha consegnato a Francesco il premio internazionale Carlo Magno 2016 durante l’incontro nella sala regia. Una cerimonia, ha riconosciuto, che quest’anno assume «un valore straordinario».
L'Osservatore Romano
È «lo straordinario impegno» di Francesco «a favore della pace, della comprensione e della misericordia in una società europea di valori» la ragione dell’assegnazione del premio internazionale Carlo Magno. A sancirlo è l’attestato ufficiale che, nel corso dell’incontro, è stato letto da Jürgen Linden, presidente del comitato direttivo dell’associazione che lo ha conferito. Il Papa, ha spiegato, «è una voce della coscienza che ci sollecita a porre l’uomo sempre al centro del nostro operato» e, con la sua «altissima autorità morale» ci dà «il coraggio e la fiducia per fare nuovamente dell’Europa quel sogno che abbiamo osato fare per oltre sessant’anni».
Vaticano
El arzobispo de Toledo celebrará una misa hispano-mozárabe en la Basílica de San Pedro de Roma
Diariocritico.com
El arzobispo de Toledo, Braulio Rodríguez, celebra este sábado 16 de mayo una misa en rito Hispano-Mozárabe en el Altar de la Cátedra de la Basílica de San Pedro de Roma, dentro de la peregrinación organizada por la diócesis toledana y en la que participarán entre 350 y 400 peregrinos contando a los que acudirán desde Toledo --unos 200-- y los que ya están allí. (...)
L'Osservatore Romano
(Pietro Parolin) Il dialogo interreligioso sta diventando sempre più una delle vie maestre per realizzare e garantire la libertà religiosa per tutti gli uomini e assicurare una vera, stabile, prospettiva di coesione sociale e pace.
Come già in passato, anche oggi verifichiamo, quasi in una cartina di tornasole al contrario, che quando al dialogo tra le religioni si sostituiscono le diffidenze, le ostilità e poi i conflitti, questi — soprattutto in un’epoca nella quale le popolazioni e le epoche storiche si mischiano come mai era accaduto prima — finiscono col mettere in pericolo i rapporti tra i popoli e contribuire ad alimentare la violenza da parte di individui, gruppi ed etnie.

Vaticano
Messa a Santa Marta. Con gioia e con speranza
L'Osservatore Romano
Il cristiano non anestetizza il dolore, neppure quello più grande che fa vacillare la fede, e non vive la gioia e la speranza come fosse sempre carnevale. Ma trova il senso della sua esistenza nel profilo della donna che partorisce: quando nasce il bambino è talmente felice da non ricordare più la sua sofferenza. È questa incalzante immagine proposta da Gesù stesso che il Papa ha rilanciato nella messa celebrata venerdì mattina, 6 maggio, nella cappella della Casa Santa Marta.
Europa
Rapporto Usa sulla libertà religiosa 2016. L’Europa nella “lista dei Paesi monitorati”
Agenzia SIR
(M. Chiara Biagioni) Restrizioni decise dai governi per limitare alcune forme tipiche di espressione religiosa (come abito e simboli visibili, macellazione rituale, circoncisione religiosa, luoghi di culto); ambiguo trattamento dell’obiezione di coscienza da parte dei datori di lavoro; crescita preoccupante di manifestazioni di antisemitismo e islamofobia. (...)
Vaticano
I nove sogni di Papa Francesco per svegliare l’Europa dal suo torpore
(a cura redazione "Il sismografo")
(Francesco Gagliano) Sono passate poche ore dal discorso che Papa Francesco ha pronunciato in occasione del conferimento del premio Carlo Magno in Vaticano. Le parole del Pontefice, come quelle di Strasburgo del 25 novembre 2014, sono un invito all’Europa a ricordare la sua vocazione e la sua missione: è necessaria una “trasfusione di memoria”, fare memoria per non commettere gli stessi errori del passato. Capacità di dialogo, di integrazione e di generare sono i tre valori che il Vecchio Continente deve riscoprire e far propri per tornare a essere quell’ «Europa umanistica, paladina dei diritti dell’uomo, della democrazia e della libertà».
L'Osservatore Romano
Durante il conferimento del premio Carlo Magno a Papa Francesco il suo desiderio di superarne la dimensione celebrativa è stato rispettato. Negli interventi letti durante la cerimonia, in particolare in quello del borgomastro di Aquisgrana, sono risuonate infatti parole che con franchezza hanno riconosciuto la crisi dell’Europa. Ma, soprattutto, nel discorso del Pontefice è apparsa chiara la sua volontà di offrire per «questo amato continente» il premio ricevuto. In un momento in cui lo smarrimento è palese: «Che cosa ti è successo, Europa» ha scandito per ben tre volte Bergoglio, ricordando brevemente ciò che nei secoli il Vecchio continente ha saputo realizzare.
Vaticano
Le pape François donne une leçon d'Europe aux dirigeants de l'UE
AFP - L'Obs
Le pape François a exhorté vendredi les dirigeants européens, tous présents au Vatican, à dépasser les égoïsmes nationaux pour "construire des ponts et abattre des murs", et à changer leur modèle économique, qu'il a jugé injuste à l'égard du plus grand nombre. (...)
Italia
Luterani-Cattolici: card. Koch (Santa Sede), “commemorazione Riforma sia posta sotto una buona stella e aiuti a compiere passi in avanti”
SIR
Gratitudine, penitenza e speranza. Sono le “tre note” con le quali luterani e cattolici vogliono commemorare il cinquecentesimo anniversario della riforma di Lutero (1517-2017). Ad indicarle è il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per l’unità dei cristiani, che questa mattina è intervenuto a Roma a conclusione del convegno internazionale cattolico-luterano promosso (...) 
Italia
Galantino: «Mettiamoci in ascolto della storia»
Avvenire
(Gianni Cardinale) Oggi una ricerca «vera e coerente» deve «sedersi alla scuola della storia » avendo «il coraggio di non escludere dal suo orizzonte tutto quanto riguarda la vita dell' uomo». E questo «non per giudicarlo», ma «per mostrare la luce della rivelazione» e «la luce della ragione», sempre «con la gratitudine di chi ha ricevuto la sapienza in dono e con l' umiltà di chi sempre la ricerca».
Stati Uniti
Dorothy Day's writings stir deep optimism 100 years later
NCR
(Claire Schaeffer-Duffy) Dorothy Day's books are hot items these days. Ever since Pope Francis identified her as one of four great Americans, up there with Abraham Lincoln, Dr. Martin Luther King, and Thomas Merton, popular interest in her life and writings has burgeoned. New books on Day or the Catholic Worker, the lay movement she and French itinerant Peter Maurin founded, abound. (...)
Lituania
Lituania: Vilnius, “Congresso nazionale della misericordia”. Eventi culturali, preghiere, messa con card. Parolin
SIR
Il “Congresso nazionale della misericordia” si apre oggi a Vilnius, evento centrale dell’anno giubilare dei cattolici in Lituania. Voluto dai vescovi del Paese per “rafforzare il rapporto con Cristo, discutere insieme del mistero della misericordia di Dio, offrire una testimonianza pubblica di fede e condividere la gioia di appartenere a Gesù Cristo”, (...)
Vatican Insider
(Luis Badilla) Ho vissuto fino alla sua morte annunciata, e per non pochi anche predestinata, l’esperienza cilena dell’Unidad Popular che governò il Cile tra il 1970 e il 1973. Esperienza chiamata «via cilena al socialismo», guidata dal presidente Salvador Allende, marxista-leninista atipico, più unico che raro. Ho vissuto la lunghissima agonia di questo governo e siamo stati testimoni delle ore finali concluse, un triste pomeriggio dell’11 settembre 1973, con il cadavere di Allende portato dai militari fuori dal palazzo presidenziale avvolto in un tappeto coloratissimo e ricamato con motivi andini. Un sogno dolorosamente infranto per tanti. La fine di un incubo per altri, non pochi. (...)
Vaticano
Quell'idea di asciugare le lacrime
Avvenire
(Marina Corradi) «Quante lacrime vengono versate ad ogni istante nel mondo; una diversa dall' altra; e insieme formano come un oceano di desolazione, che invoca pietà, compassione, consolazione». Le parole di Francesco alla veglia di preghiera "per asciugare le lacrime", ieri in San Pietro, fanno pensare a ciò che egli ha visto in tre anni di pontificato.
Vaticano
An ocean of tears calls for mercy, compassion, pope says
CNS
(Cindy Wooden) The tears shed by men, women and children around the world each day cry out for mercy, compassion and consolation, Pope Francis said during a special Year of Mercy prayer service for those who weep. (...)
Italia
La penitenza nel dialogo ecumenico
Cittadella Editrice
(Andrea Grillo) Dal 4 al 6 maggio si svolge a S. Anselmo un Convegno Internazionale Cattolico-luterano sul tema “Segni di perdono, cammini di conversione, prassi di penitenza. Una Riforma che interpella tutti”, alla vigilia del 500 anniversario della Riforma protestante. Pubblico qui l’inizio e la fine della mia relazione, tenuta ieri, insieme con il professor Volker Leppin, di Tuebingen, con lo stesso titolo (...)
Estonia
Cardinal Secretary of State of the Holy See to visit Estonia
news.err.ee
The Cardinal Secretary of State, Pietro Parolin, is scheduled to visit Estonia next week. He is scheduled to visit Tallinn, Tartu and Valga during his two-day trip. Over the course of the two-day official visit, which is scheduled to begin on Tuesday, Cardinal Pietro Parolin will meet with President Toomas Hendrik Ilves, (...)
Vaticano
“Un’Europa madre”. Il sogno del Papa per un Continente decaduto
Zenit
(Salvatore Cernuzio) “Cosa ti è successo Europa?” domanda Francesco nel suo monumentale discorso per la cerimonia del Premio Carlo Magno. L’appello ad integrazione, dialogo, ad un’occupazione dignitosa per i giovani ed al passaggio da una economia liquida ad un’economia sociale (...) 
Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
[Text: Italiano, Français, English, Español, Português]
 Integrare - Dialogare - Generare
"Sogno un’Europa giovane, capace di essere ancora madre: una madre che abbia vita, perché rispetta la vita e offre speranze di vita"(...) "E’ necessario “fare memoria”, prendere un po’ di distanza dal presente per ascoltare la voce dei nostri antenati"
Alle ore 12 di oggi, nella Sala Regia del Palazzo Apostolico Vaticano viene conferito a Sua Santità Papa Francesco il Premio Internazionale Carlo Magno 2016. Alla presenza di numerose autorità, la cerimonia è introdotta dal discorso del Sindaco di Aachen, Sig. Marcel Philipp. Quindi il Presidente del Comitato direttivo dell’Associazione per l’assegnazione del Premio Internazionale Carlo Magno di Aquisgrana – Per l’Unità dell’Europa, Sig. Jürgen Linden dà lettura dell’attestato del Premio che recita: “Il 6 maggio 2016, in Vaticano (Roma), a Sua Santità Papa Francesco è stato conferito il Premio Internazionale Carlo Magno di Aquisgrana in tributo al Suo straordinario impegno a favore della pace, della comprensione e della misericordia in una società europea di valori” e insieme al Sindaco di Aachen consegna il Premio al Papa. La cerimonia prosegue con gli interventi del Presidente del Parlamento europeo, On.le Martin Schulz, del Presidente della Commissione europea, On.le Jean-Claude Junker e del Presidente del Consiglio europeo, On.le Donald Tusk. Infine Papa Francesco pronuncia il discorso che riportiamo di seguito:
Testo dell'allocuzione del Papa 
Illustri Ospiti,
vi porgo il mio cordiale benvenuto e vi ringrazio per la vostra presenza. Sono grato in particolare ai Signori Marcel Philipp, Jürgen Linden, Martin Schulz, Jean-Claude Juncker e Donald Tusk per le loro cortesi parole. Desidero ribadire la mia intenzione di offrire il prestigioso Premio, di cui vengo onorato, per l’Europa: non compiamo infatti un gesto celebrativo; cogliamo piuttosto l’occasione per auspicare insieme uno slancio nuovo e coraggioso per questo amato Continente.
La creatività, l’ingegno, la capacità di rialzarsi e di uscire dai propri limiti appartengono all’anima dell’Europa. Nel secolo scorso, essa ha testimoniato all’umanità che un nuovo inizio era possibile: dopo anni di tragici scontri, culminati nella guerra più terribile che si ricordi, è sorta, con la grazia di Dio, una novità senza precedenti nella storia. Le ceneri delle macerie non poterono estinguere la speranza e la ricerca dell’altro, che arsero nel cuore dei Padri fondatori del progetto europeo.

Vaticano
Nuovo tweet del Papa: "Cristo è la nostra gioia più grande, è sempre al nostro fianco e non ci deluderà mai." (6 maggio 2016)

Twitter 

Italiano
Francese
Inglese
Spagnolo
Portoghese
Tedesco
Polacco
Arabo

Europa
La rifondazione dell' Europa dalle parole di Papa Francesco
Avvenire
(Federica Mogherini, Alto rappresentante della Ue per gli Affari esteri e la politica di sicurezza) Ogni volta che papa Francesco si rivolge ai nostri parlamenti e alla nostre istituzioni è accolto da applausi scroscianti. Ma applaudire non basta, per chi ha un ruolo istituzionale in Europa. Ci vuole il coraggio di ascoltare davvero il messaggio del Papa e di tradurlo in gesti concreti.
Vaticano
El papa Francisco recibe en sus manos el premio Carlomagno
Zenit
(Sergio Mora) El papa Francisco ha recibido este viernes en el Vaticano, el Premio Internacional Carlomagno 2016, que reconoce la contribución dada por el Pontífice a la unidad europea y como voz de la conciencia en defensa de los valores de Europa. El Santo Padre que no es favorable a recibir este tipo de galardones pero hizo esta excepción porque, tal y como dijo en su momento, quiere entregarlo a una Europa que debe reforzar su identidad cristiana. (...)
Taiwan
Indian prelate tops delegation to Taiwan president’s inauguration
UCANews
The Vatican will send an archbishop to lead a delegation to attend Taiwan President-elect Tsai Ing-wen's upcoming inauguration. Taiwan's Ministry of Foreign Affairs announced on May 5 that Archbishop Joseph Chennoth, the Vatican's apostolic nuncio to Japan, will join the May 20 ceremony. (...)
Italia
WCC general secretary: “Is religion able to bring hope to people of today?”
WCC
Reflecting on the relevance of religion in today’s world, World Council of Churches (WCC) general secretary Rev. Dr Olav Fykse Tveit spoke at a sustainable development seminar in Rome on 4 May, posing a question to the participants: “Is religion able to bring hope to people of today?” (...)
Vaticano
Papa: dolore vissuto nella speranza cristiana apre alla gioia della vita
Radio Vaticana
Il cristiano non anestetizza il dolore, ma lo vive nella speranza che Dio ci donerà una gioia che nessuno ci potrà togliere: è quanto ha detto il Papa nella Messa del mattino presieduta nella Cappellina di Casa Santa Marta. Il servizio di Sergio Centofanti:(...)