venerdì 17 febbraio 2017

Europa
Mons. Urbańczyk: cappellani militari, sentinelle di pace e perdono
Radio Vaticana
La Chiesa cattolica ha sempre cercato di provvedere alla cura spirituale dei militari. La guerra lascia segni permanenti negli uomini, deforma non solo i legami tra fratelli e tra nazioni, ma sfigura anche i soldati che sono testimoni delle atrocità causate dai conflitti. E’ quanto ha sottolineato ieri a Vienna mons. Janusz S. Urbańczyk, rappresentante permanente della Santa Sede presso l'Osce, (...)