mercoledì 19 luglio 2017

(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Papa: preghiamo per le vittime delle mafie, lottiamo contro la corruzione
“Preghiamo per tutte le vittime delle mafie, chiediamo la forza di andare avanti, di continuare a lottare contro la corruzione”: la voce del Papa in questo giorno di commemorazioni per il 25.mo anniversario della strage mafiosa di Via d’Amelio a Palermo, si leva con un tweet pubblicato sull’account @Pontifex, solo in lingua italiana.
Perché l’assassinio del giudice Paolo Borsellino e dei suoi cinque agenti di scorta il 19 luglio 1992, così come l’uccisione, 57 giorni prima, dell’amico Giovanni Falcone, di sua moglie Francesca Morvillo e di tre uomini della sicurezza, sono delitti tutti italiani, frutto malato di una piaga odiosa, “espressione di una cultura di morte che si oppone al Vangelo” che sporca l’Italia da quasi due secoli. Tante le iniziative nel segno del ricordo ma anche volte a rinnovare l’impegno di una strenua lotta in difesa della legalità e della giustizia.
(Servizio di Radio Vaticana)
Tweet
- "Preghiamo per tutte le vittime delle mafie, chiediamo la forza di andare avanti, di continuare a lottare contro la corruzione."